Archivi tag: essenze floreali

Yarrow, il fiore della Protezione

Quando si assume l’essenza floreale di Yarrow, ci si sente come circondati da un campo energetico splendente, che ci protegge come un uovo. E’ il nostro campo aurico, rinforzato da questa preziosa essenza che aumenta le nostre vibrazioni.

Yarrow è l’essenza del fiore dell’Achillea ed è presente sia nel repertorio californiano che in quello alaskano. Nel californiano, si ottiene dai fiori di Achillea millefolium (per informazioni riguardo a questa meravigliosa pianta, vedere qui: https://nelboscodelladea.com/2015/08/01/achillea-quando-mercurio-incontra-la-luna/) mentre nel repertorio alaskano da quelli di Achillea borealis, una variante nordica della stessa pianta. Gli effetti, comunque, sono gli stessi, dato che l’energia vibratoria è molto simile (così come le pinete stesse: A. borealis è solo un po’ più piccola e resistente al freddo).

Yarrow, in maniera affine a quella del fiore da cui nasce, è un’essenza che lavora sull’energia vitale, sulla resistenza, sulla volontà di vivere e sulla protezione del campo aurico.

E’ ottima in tutti i casi in cui c’è debolezza, ipersensibilità all’ambiente e alle energie altrui, oppure nei casi in cui si è a contatto con persone o luoghi con energie invadenti, perturbanti o negative.

Yarrow ci circonda come un uovo con la sua vibrazione di luce. Aumenta la nostra frequenza rendendoci forti, compatti, integri, inscalfibili come diamanti.

Un altro effetto di Yarrow è quello di riuscire ad armonizzare le frequenze disarmoniche. Per questo non attrae nessuna energia negativa ma aumenta l’energia dell’ambiente in cui si trova (e questo  vale sia per la pianta che per l’essenza).

E’ quindi uno splendido dono di protezione e di evoluzione. Yarrow ci permette di sentirci protetti dalle influenza esterne ma allo stesso tempo più forti, luminosi, e ci mostra come trasmutare l’energia che ci circonda tramite le nostre vibrazioni.

Un fiore evolutissimo, molto potente, fondamentale per chiunque stia seguendo un percorso di crescita spirituale, per chi è in contatto con energie pericolose (fisiche o eteriche), per chi vive in ambienti inquinati da un qualunque punto di vista, per gli ipersensibili.

582485_456071244410032_1881213447_n

Nel repertorio californiano troviamo inoltre anche Pink Yarrow, l’essenza ottenuta dai fiori di Achillea rosa, e Golden Yarrow, che si ottiene dai fiori di Achillea gialli. Entrambe le essenze mantengono lo stesso carattere di protezione, ma con sfumature differenti.

Pink Yarrow infatti si caratterizza come l’essenza perfetta per i bambini o per chi fatica a difendersi dalle energie esterne soprattutto sul piano emotivo. E’ un’essenza molto dolce e delicata, che lavora soprattutto sul piano delle emozioni.

Golden Yarrow invece è legata la colore giallo, che rimanda al terzo chakra ma anche all’intelletto, all’area del mentale. E’ infatti l’essenza d’elezione per coloro che, pur dotati di grande talento e intelligenza, a causa dello loro acuta sensibilità rifuggono situazioni pubbliche o il contatto con la gente, per timore di sentirsi invasi o destabilizzati. Possono essere artisti o intellettuali o persone che trascorrono molto tempo nel loro mondo interiore e vengono indeboliti quasi subito quando si connettono elle energie che imperversano nel mondo “al di fuori”. Golden Yarrow aiuta queste persone a creasi una forza e una luce radicate e inviolabili al proprio interno, che lo proteggono e al tempo stesso incoraggiano la sua espressione nobile e delicata e la manifestazione del proprio pensiero.

nelboscodelladea_yarrow

Infine, nel repertorio californiano si trova anche YES (Yarrow Environmental Formula o Yarrow Special Formula), un’essenza combinata di grandissimo impatto. YES venne formulata dai fondatori del repertorio californiano Patricia Kaminski e Richard Katz in occasione del disastro di Chernobyl, che causò conseguenze terribili sulla salute degli abitanti delle zone limitrofe alla tragedia. L’aria, l’etere e l’ambiente erano terribilmente contaminati, invivibili, e coloro che per mancanza di mezzi non potevano andarsene ma doveva restare in quelle zone, erano sottoposti ad una contaminazione continua, che avrebbe avuto conseguenze disastrose per la loro salute.

Preoccupati per la salute di quelle persone e soprattutto dei bambini, Katz e Kaminski proprio in quei giorni scoprirono YES: la formula contiene tutte le Yarrow, in combinazione con l’essenza floreale di Arnica e di Echinacea, in una base di acqua marina e unite alle tinture madri delle stesse piante.

Si tratta di una formula potentissima, di protezione, di riparazione dai traumi e di ricostruzione dell’io frantumato. Un’essenza che unisce in sé l’energia di alcuni fra i fiori più potenti del mondo, unitamente alle loro parti più “fisiche” (nella tintura madre) e alla forza purificatrice del sale.

YES ci protegge dall’inquinamento ambientale di tutti i tipi e al tempo stesso ci disintossica. Abbiamo bisogno di YES se ci troviamo in un ambiente fortemente contaminato, sul piano fisico e su quello eterico, che mette a repentaglio la nostra integrità e la nostra salute. YES ci protegge da onde elettromagnetiche in ambienti lavorativi affollati di terminali e di apparecchiature tecnologiche, ci protegge dalle scorie di qualunque tipo di agente inquinante, aumenta la vibrazione dei tessuti del nostro corpo, schermandolo dalle peggiori malattie.

Insomma, si tratta di un’essenza combinata di grande attualità, uno strumento importante per proteggerci dalle forme di inquinamento più massive e grossolane, così come da quelle più sottili ma comunque di grande impatto.

nelboscodelladea_yarrow

Messaggio: “Io sono la fonte della mia protezione. Attraggo solamente quelle energie che sono in armonia con l mio bene più alto.” (Da L’Essenza della Guarigione di S. Johnson)

Indicazioni: ipersensibilità all’ambiente; tendenza ad assorbire l’energia altrui; incapacità di trovare al proprio interno la fonte dell’energia e della sicurezza; bisogno di protezione; sensazione di essere invaso, contaminato, prevaricato; se l’integrità dell’aura è stata compromessa da una ferita o da un trauma durante questa o un’altra vita.

Parole chiave: protezione, scudo di luce, connessione, forza, energia vitale

Chakra attivati: tutti, ma soprattutto il primo, il chakra della radice, Muladhara.

Per approfondire:

-S.Johnson, L’Essenza della Guarigione, Bruno Galeazzi Editore, Bassano del Grappa 2004

–P.Kaminski, R.Katz, Repertorio delle essenze floreali, ed. Natur, Verona, 2009

campo-aurico

Annunci

Fireweed, il fiore della Rinascita

Fireweed (Epilobium angustifolium) è uno splendido fiore della famiglia delle Onagracee, che cresce nelle zone più fredde dell’emisfero boreale, al di sopra dei 1000 metri di altitudine.

La sua essenza fa parte del repertorio alaskano e condivide con le sue essenze sorelle la qualità di grande potenza e purezza nell’azione energetica. Le essenze alaskane sono limpide come cristalli.

                                                      fireweed_nelboscodelladea

Fireweed è una pianta dalla fioritura lunga e, in cima ai suoi steli verticali alti a volte più di un metro, si trovano infiorescenze color magenta di forma piramidale, composte da fiori più piccoli che si schiudono uno ad uno, dal basso verso l’alto, evidenziando la corrente di energia che sempre percorre questa fantastica pianta.

Cresce in terreni sassosi, vicino ai detriti o in zone disturbate come i bordi delle strade, ma soprattutto la sua luce rossa e porpora illumina con distese che riempiono lo sguardo i prati e i boschi in cui c’è stato un incendio. Fireweed infatti in inglese significa proprio “Erba del Fuoco” e il suo nome deriva sia dal suo colore che dalla sua predilezione per le terre devastate dalle fiamme. Fireweed è la prima a ripopolarle, portando una sferzata di gioia e di vita dove prima era rimasto il deserto, formando una rete eterica di energia ristoratrice, rinnovando la struttura del terreno e rendendolo capace di attirare la vita di nuove piante.

                                                    fireweed_nelboscodelladea

Naturalmente, anche la sua essenza floreale ci parla di guarigione profonda e rinascita. Fireweed è una delle grandi essenze a cui ricorrere se si sono subiti traumi, shock e violenze, perché facilita il rilascio del dolore dal nostro corpo e sostiene le nostre capacità di autoguarigione, permettendoci di attrarre energia ristoratrice e curativa da ciò che circonda. E’ un’essenza importante anche se ci si trova in una condizione di ristagno di energia e per coloro che hanno bruciato le energie vitali in una lotta o in un cattivo uso prolungati. Lo scopritore del repertorio alaskano, Steve Johnson, dice a proposito: “Fireweed aiuta queste persone ad uscire da queste abitudini e modalità di comportamento che contribuiscono alla stato di prostrazione, e a rimpiazzarle con una nuova matrice di connessione al regno terreno ed eterico.” (S.Johnson, L’Essenza della Guarigione, p. 77). Steve Johnson aggiunge anche: “E’ un potente catalizzatore della crescita e trasformazione che ci incoraggia a rilasciare qualunque cosa non sia più appropriata o utile nella nostra vita,  così che possiamo creare nuove esperienze liberi dalle limitazioni del passato.”

                                          fireweed_nelboscodelladea

Dopo che il fuoco ha devastato tutto, il buono e il cattivo; dove non si trovano che terra arsa e pura cenere spazzate dal vento magnetico della primavera artica, lì spunta Fireweed, come un saluto, come una figlia amata che ritorna e mostra quanta vitalità ancora vi sia sotto le ceneri. A volte sembra incredibile quanto nutrimento sopravviva al dolore, quante risorse sia capace di offrire la nostra grande Madre Terra, dentro e fuori di noi allo stesso modo. Fireweed ci riconnette alla nostra fonte di energia primordiale, risveglia la nostra voglia di vivere e sostiene la nostra profonda, irrinunciabile capacità di rinascere dalle ceneri.

Messaggio: “Apro il mio essere più intimo alla pulizia, alla trasformazione e alla rinascita. Benedico il vecchio e abbraccio il nuovo.” (tratto da L’Essenza della guarigione di S.Johnson)

Indicazioni: traumi, shock, esperienze di dolore, incidenti, ferite, ristagno di energia a qualsiasi livello, scarso “radicamento”, debole connessione verticale tra il regno terreno e quello spirituale, tentare di portare il passato nel futuro.

Chakra stimolati: tutti, dal I al VII.

Formule combinate in cui compare: Soul Support, Fireweed Combo, Purification

Per approfondire:

-S.Johnson, L’Essenza della Guarigione, ed. Bruno Galeazzi, Bassano del Grappa, 2004

Fireweed_nelboscodelladea